formats

L’alcol danneggia le ossa

I danni del binge drinking sulle ossa dei giovani

(Articolo tratto dal sito http://www.italiasalute.it/1408/L%E2%80%99alcol-danneggia-ossa.html del 06 marzo 2017)

 

Varie_1408.jpg Bere alcol in quantità esagerate non ha effetti negativi solo sugli organi, ma finisce per danneggiare anche le ossa. È stato provato che l’alcolismo costituisce un fattore di rischio per l’osteoporosi, in quanto pregiudica la massa ossea e conduce a un deterioramento generale del metabolismo osseo.
Uno studio pilota condotto dall’Università di Vienna suggerisce che un consumo eccessivo di alcol – fenomeno noto come binge drinking – ha un impatto negativo sul tessuto osseo dei giovani.
Chiunque consumi alcol in maniera eccessiva e per un lungo periodo di tempo può danneggiare le ossa anche prima che venga raggiunto il punto di massimo sviluppo osseo, che si verifica attorno ai 20 anni.
I ricercatori hanno offerto a un gruppo di maialini una miscela di alcol e succo di mela per due volte alla settimana. Il gruppo di controllo ha ricevuto invece soltanto succo di mela.

Il team, diretto da Peter Pietschmann, ha prelevato campioni di sangue in diversi momenti e determinato alcuni marker del metabolismo osseo e muscolare.
Due mesi dopo l’inizio dell’esperimento, i ricercatori hanno esaminato le ossa dei maiali, individuando cambiamenti causati dall’alcol.
“I nostri risultati suggeriscono che i processi di formazione ossea si sono ridotti”, spiega Pietschmann. Per i loro test, gli scienziati hanno prelevato campioni di tessuto osseo da zone del corpo suscettibili alle fratture.
Per analizzare la struttura ossea e i suoi processi di rinnovamento, gli scienziati hanno testato i campioni al microscopio e con una tomografia microcomputerizzata. Le analisi hanno incluso anche esami del sangue e istologici. Oltre alle modifiche alle ossa, le analisi del sangue hanno mostrato anche livelli ridotti di fosforo e calcio, cambiamento tipico che si verifica negli esseri umani come risultato del consumo di alcol.

“Abbiamo provato che la formazione ossea viene ridotta dal consumo di alcol, e ciò significa che la massa ossea dei giovani che hanno un problema nel bere non sarà in grado di svilupparsi normalmente”.
Ciò può condurre a un rischio elevato di osteoporosi in età adulta.
Secondo Pietschmann, inoltre, i processi infiammatori che intaccano il fegato come risultato del consumo cronico di alcol possono avere un impatto ulteriore sulle ossa, dal momento che tutti i processi infiammatori sono associati anche al riassorbimento osseo.